Home / Benessere / San Foca e dintorni

San Foca e dintorni

Cosa vedere a San Foca e dintorni

San Foca fa parte delle località costiere del Salento, nello specifico è una frazione della parte marina di Melendugno (Lecce).

Si affaccia sul Mare Adriatico, incastonata fra Torre Specchia Ruggeri e Roca Vecchia.

Originariamente si trattava di un villaggio di pescatori divenuto poi, nel tempo, una località turistica di rilievo. In estate sono in molto a sceglierla come meta di villeggiatura.

Cosa vedere a San Foca: lo spettacolo della natura

Qual è l’attrattiva principale di questa località? Il paesaggio marino senza dubbio.

Avventurandoci nel litorale sabbioso incontriamo due importanti insenature, quella a nord è detta la spiaggia della Fontanella, è spaziosa ed è la più vicina al centro abitato. Andando ancora più a nord s’incontra un piccolo arcipelago di scogli, luogo ideale dove immergersi e fare snorkeling oltre che osservare le forme curiose degli scogli.

I fondali sono a tratti rocciosi ed a tratti sabbiosi, mentre in alcune aeree si sono insediati banchi di Posidonia, non è tuttavia l’unica alga che ha colonizzato questo luogo, altre specie si trovano nella scogliera.

La distesa acquatica che possiamo ammirare è sorprendentemente cristallina, i fondali sono ottimi per praticare lo snorkeling e le immersioni.

Come riportato su Marinadisanfoca.it alcune delle splendide grotte marine di San Foca sono raggiungibili solo dal mare.

Nei dintorni di San Foca si trovano anche i litorali di San Basilio e di Ciringhito, situate poco prima della località Torre Specchia Ruggeri.

Lido San Basilio è famoso per i confort che offre, oltre al classico noleggio di lettini ed ombrelloni sono presenti un bar, un ristorante. Vi è inoltre la possibilità di noleggiare canoe, pedalò, si possono fare immersioni, prendere lezioni di windsurf etc. La sera si può prender parte a feste e concerti.

Dirigendoci verso sud il paesaggio cambia: le piccole baie lasciano il posto a delle magnifiche rocce, fino a località Roca Vecchia.

Nella zona del porticciolo vi sono poi una serie di lidi attrezzati, volgendoci verso l’entroterra ammiriamo il panorama composto dalle dune sabbiose e dalla macchia mediterranea.

Cosa vedere a San Foca: monumenti

Dal punto di vista archeologico consigliamo una visita ai diversi siti archeologici in cui è possibile vedere resti di rocche risalenti al ‘500. Sono inoltre presenti diversi dolmen risalenti anche ad epoche precedenti.

Imperdibile la Torre di San Fucà o di Capo di Sapone, fu edificata dal maestro Antonio Saponaro di Lecce nel 1568.

La sua principale funzione era d’avvistamento delle flotte nemiche turche.

Si erge con corpo troncopiramidale su base quadrata, il muro esterno è stato strutturato a scarpa, ovvero inclinato in funzione di rinforzo.

About admin

Check Also

Il Duomo di Lecce

Il Duomo di Lecce: storia, architettura e arte Lo splendore di Lecce ruota tutt’intorno al …