Consegna merce: ecco come renderla più sicura, semplice e veloce

Chi ha una qualsiasi attività che contempli la consegna della merce deve fronteggiare alcune problematiche precise. Ovviamente, tali problematiche riguardano la merce pesante, e quelle situazioni in cui vi è da percorrere una rampa di scale.

Pensiamo solo alle difficoltà nel movimentare elettrodomestici, mobili, suppellettili etc. Gli operatori corrono il rischio di subire infortuni muscolari o riguardanti le articolazioni, con tutte le conseguenze che ne derivano in primis dal punto di vista etico, e in secondo luogo dal punto di vista operativo.

E che dire del rischio, sempre presente, che l’oggetto movimentato sfugga di mano e cada sui gradini? Danneggiare le proprietà altrui, oltre a cagionare conseguenze sotto il profilo economico, non è esattamente il miglior biglietto da visita.

Tutto ciò riguarda, ovviamente, le attività di consegna merce manuale, che è ancora la modalità più praticata. Per fortuna, esiste un’alternativa in grado di diminuire il rischio, se non azzerarlo del tutto: il carrello saliscale.

Cos’è il carrello saliscale

Il carrello saliscale è un aiuto importante per chi consegna la merce. E’ esattamente ciò che il nome suggerisce: un carrello che può sopportare un carico più o meno pesante, e che aiuta a percorrere le scale. Può essere manuale o elettrico. Nel primo caso, deve essere per forza trascinato da uno o più operatori, che comune profondono uno sforzo di inferiore al trasporto “nudo e crudo”, ovvero eseguito a mano.

Nel secondo caso, il carrello deve essere semplicemente guidato. Per il resto, fa tutto lui: percorre in perfetta autonomia le scale. E’ questo lo strumento più adatto per chi consegna la merce, specie se pesante.

Molti considerano l’idea di utilizzare i carrelli saliscale elettrici (sono noti anche con questa espressione impropria) non consona alle proprie esigenze e alle proprie possibilità economiche. In particolare, si ha il timore che il dispositivo mal si adatti alla merce trasportata, un po’ come se fosse una scarpa che debba calzare piedi di taglia diversa.

Questo è un falso problema. Infatti, è sufficiente scegliere il carrello più adatto, piuttosto che il primo che viene sottoposto alla propria attenzione. A ciascun modello, corrisponde grossomodo una tipologia di carico. Sicché esistono carrelli per la movimentazione dei mobili, carrelli per la movimentazione degli elettrodomestici etc.

Ovviamente, il consiglio è di rivolgersi a rivenditori che predispongono un’offerta sufficientemente ampia e diversificata. Eventualità, questa, tutt’altro che scontata. Tra i rivenditori (e produttori) in grado di offrire più carrelli, e per più usi, spicca Mario Carrelli.

I vari modelli di carrello saliscale per la consegna della merce (e non solo)

E’ impossibile, in questa sede, descrivere tutti i modelli. Tuttavia, è utile operare una distinzione per quanto concerne la tecnologia sottostante. Anche perché da essa dipendono le dinamiche di utilizzo, che possono essere più o meno consoni alle proprie esigenze.

Circoscrivendo l’analisi ai soli modelli elettrici, troviamo per esempio i carrelli con tre ruote. Questi sono di norma agili, adatti alle scale strette ma dotate comunque di un’ottima capacità di carico.

Troviamo anche i carrelli cingolati. Lo scopo dei cingoli è garantire una ferrea stabilità anche in presenza di carichi davvero massicci. Dunque, sono adatti ai carichi più imponenti. L’unico difetto è la necessità di spazio, dovuta proprio ai cingoli.

Una tecnologia importante è quella del pistone, che è in realtà garantisce la stabilità in presenza di carichi dalla forma particolare (es. allungata), impedendo di fatti il naturale (e pericoloso) basculamento.

Perché acquistare carrelli saliscale elettrici

Alla luce di ciò, è bene fare un recap dei vantaggi dei carrelli saliscale elettrici, soprattutti per chi consegna merce abitualmente.

  • Riducono i rischi sanitari per gli operatori. E’ ovvio: se l’operatore non deve farsi carico fisicamente di un peso, ma semplicemente guidare un dispositivo, le probabilità che si possa fare male diminuiscono in maniera sensibile.
  • Riducono il rischio di danneggiare le scale o il carico. La fatica, lo sforzo di sollevare e trascinare un peso, può cagionare la perdita di concentrazione. Da qui all’eventualità che il carico cada e si danneggi, o danneggi le scale, il passo è breve. Con i carrelli saliscale elettrici la fatica viene eliminata, e di conseguenza i pericoli ad essa correlata.
  • Velocizzano la consegna. Non è un dettaglio di poco conto. Consegne più veloci significano… Più consegne, dunque la capacità di “coprire” molti ordini nell’arco di una giornata. E’ facile intuire i risvolti economici di questa dinamica.

Insomma, il consiglio è di valutare l’acquisto di un carrello saliscale elettrico, se la vostra attività prevede – come business principale o collaterale – la consegna della merce.

About admin

Leggi anche

Come arrivare in Puglia dalla Sardegna

Conosciuta per la varietà dei suoi paesaggi, per la sua particolare architettura, ma anche per …