vacanze in Puglia

Scoprire la Regione Puglia

Puglia: tanti buoni motivi per scoprire la Regione Puglia

La Puglia una regione unica, forse la più amata e frequentata, soprattutto in estate, per le immense spiagge di sabbia e mare cristallino per trascorrere le vacanze con la propria famiglia, con gli amici, nei posti più belli da Nord a Sud e scegliere il proprio relax e divertimento nei villaggi vacanza in Puglia sul mare.

Un affascinante viaggio lungo le coste tra basse scogliere e bianchi arenili bagnati da un mare limpido, un paesaggio ricco di luce e di colori e un cielo azzurro che lascia a bocca aperta quanti arrivano da queste parti.

Gargano: Costa garganica mare e spiagge.

Una montagna sul mare con boschi che ammantano ogni cosa: Il Gargano, lo “Sperone d’Italia”, è Parco Nazionale dal 1991, tra le aree protette più estese d’Italia. I suoi paesaggi sono un’antologia del Mediterraneo, con formazioni calcaree ovunque, che dal monte Calvo all’ Adriatico mettono in mostra canyon, altipiani, doline, scogliere bianchissime, archi, faraglioni, caverne preistoriche. La costa però è anche una muraglia verdissima di pini d’Aleppo e uno strano intreccio di travi, pali e antenne che puntano al cielo, disegnando linee che sono la geometria di una conoscenza antichissima: quella dei trabucchi. Per secoli il litorale della cosiddetta Montagna del Sole è stato sorvegliato da queste ingegnose “macchine per la pesca”. Per poterli visitare, fra Peschici e Vieste c’è un comodo trekking. Segue sentieri un tempo utilizzati per raggiungere sentieri di pesca o i campi coltivati, snodandosi nella macchia mediterranea tra baie e promontori dai quali, nelle giornate terse, si vedono le dirimpettaie isole Tremiti. Si lascia Peschici, dominata dal castello bizantino del 970 dopo Cristo e ricostruito nel XIII secolo da Federico II di Svevia, seguendo le indicazioni per la baia di San Nicola. Su un mare da favola, si raggiunge il lungo arenile della baia, chiusa dall’alta parete sulla quale occhieggia il grottone di Zagano. A metà spiaggia si piega leggermente verso l’entroterra per intercettare un sentiero che sale a zigzag tra la macchia e, appena inizia a costeggiare le falesie della baia di Zaiana, diventa uno sterrato che scivola verso la punta di Manaccora bella spiaggia passando per il grande portale della grotta preistorica degli Dei. Seguendo l’evidente traccia di un sentiero, di fronte a due scogli, si sale su un poggio erboso e su punta per la torre di Cala Lunga. Più avanti c’è la piccola cala dei Turchi: tenendosi a pochi metri dalla costa frastagliata si supera la baia del Gusmay.

Penisola Salentina

Il famoso tacco dello stivale si estende per oltre 2700 chilometri quadrati coprendo un vasto territorio definito a nord dalla linea di congiunzione tra Taranto, sullo Ionio, e Brindisi, sull’Adriatico, e a sud dal capo di Leuca. Comprendente le province di Brindisi, Taranto e Lecce, l’area è famosa tanto per la spettacolare bellezza delle coste e del mare, quanto per lo splendore storico-artistico di numerosi centri, in gran parte legati all’antica cultura messapica.

Santa Cesarea: località di villeggiatura famosa per le sue acque termali, la cittadina sorge, in splendida posizione su un tratto pianeggiante della scoscesa scogliera a picco sul mare che offre una vista spettacolare sul canale d’Otranto. Di notevole interesse, nelle vicinanze, la grotta Rotundella con suggestivi effetti di luce; la grotta Zinzulusa, con vari ambienti ornati da stalattiti e stalagmiti di forme meravigliose.

Otranto: adagiata in un’insenatura sulla sponda da occidente del canale è una città che affonda la propria origine in tempi molto remoti. A circa 10 km a nord di Otranto, i laghi Alimini, con il carico di verde, che li circonda, costituiscono una riserva naturale unica. D’estate, per la presenza massiccia di turisti in tutto il territorio. Tutta l’area è costituita da due laghi di origine diversa: Alimini Grande che oggi comunica con il mare attraverso un passaggio ponte, mentre Alimini Piccolo, detto anche Fontanelle raggiunge la falda freatica dà origine a sorgenti di acqua dolce.

Costa Adriatica: le spiagge più belle

Torre Chianca; San Cataldo; Le Cesine; San Foca; Torre dell’Orso; Alimini – Baia dei Turchi; Otranto; Porto Badisco; Santa Cesarea; Gagliano del Capo – Il Ciolo.

Costa Ionica: le spiagge più belle

San Gregorio; Torre Vado – Pescoluse; Lido Marini – Torre Mozza – Torre San Giovanni; Torre del Pizzo – Punta della Suina – Baia Verde; Riva Bella – Lido Conchiglie; Santa Maria al Bagno – Santa Caterina; Porto Selvaggio; Sant’Isidoro; Porto Cesareo – Torre Lapillo.

 

About admin

Leggi anche

Molfetta

7 cose da fare assolutamente a Molfetta

Molfetta è una città della Puglia, in provincia di Bari, con più di sessantamila abitanti. …