Home / Città della Puglia / Le 5 cose da fare a Lecce

Le 5 cose da fare a Lecce

Da alcuni anni ormai la regione Puglia è stata presa d’assalto da molti turisti soprattutto durante la stagione estiva, che ne apprezzano le prelibatezze culinarie del posto e soprattutto le meravigliose spiagge. E sicuramente la moda della vacanza in Salento ha favorito la conoscenza di una delle città più belle artisticamente, culturalmente e naturalmente ossia la città di Lecce.

Lecce è una città che racchiude nel suo territorio testimonianze e opere di epoca romana, medievale e rinascimentale. Principalmente una città barocca con decorazioni sgargianti e ricche che arricchiscono i rivestimenti degli edifici. Lo stesso centro storico della città è particolarmente ricco di elementi realizzata con la pietra tipica del posto, dalle chiese, ai monumenti ma anche balconi e terrazze private.

Ma quali sono le 5 cose da fare a Lecce?

1. Visitare il centro storico

Chiamata anche Signora del Barocco il centro storico di Lecce rappresenta appieno l’emblema dello stile Barocco leccese, ricco di guglie, portali, le chiese, monumenti e le abitazioni del centro sono tutte caratterizzate da elementi Barocchi. Attraversando Porta Napoli si accede alla città vecchia dove si ramificano le strade più importanti della città, sulle quali si affacciano importanti e affascinanti palazzi ma anche le botteghe artigianali più storiche.

Passeggiando per il centro storico si incontrano le varie Chiese e palazzi particolarmente importanti, la Chiesa di Santa Maria della Provvidenza, Santa Maria di Costantinopoli, ma anche il Palazzo Adorno e la Basilica di Santa Croce, simbolo del Barocco leccese.

2. Visitare l’anfiteatro romano di Lecce

Ma oltre al suo centro storico la città di Lecce offre ai suoi visitatori innumerevoli luoghi da visitare come l’anfiteatro romano di Lecce, una delle più importanti testimonianze di epoca romana costruito intorno al II secolo d.C. per intrattenere gli spettatori con giochi e spettacoli. Visitare l’anfiteatro significa assaporare l’epoca romana ai giorni nostri, un luogo che merita realmente di essere visitato da chi decide di trascorrere dei giorni a Lecce.

3. Visitare il Museo Sigismondo Castromediano

Merita assolutamente una visita il Museo Sigismondo Castromediano uno dei musei più antichi di tutta la Puglia dove vengono conservati reperti di oltre mille anni di storia perfettamente catalogati e raccontati ai turisti. Dalle ceramiche messapiche ai vasi attici, ma anche statue di età imperiale che sono stati rinvenuti duranti gli scavi dell’anfiteatro. Il museo ospita al suo interno anche una biblioteca e una pinacoteca con delle sezioni riservate a pittori di epoca rinascimentale e barocca, oltre a delle tele di artisti salentini.

4. Trascorrere delle giornate al mare in totale relax

Chi decide di organizzare le proprie vacanze nella città di Lecce non può assolutamente tralasciare una visita nelle località marittime. Tra i valori aggiunti alla città di Lecce è proprio la sua posizione che consente di affacciarsi sia al mar Ionio che all’Adriatico due versanti costieri che si trovano a pochi chilometri di auto. Le spiagge di Lecce sono realmente tante e tutte assolutamente meravigliose tanto che il Salento negli ultimi anni è stato preso d’assalto dai turisti che la considerano i Caraibi d’Italia. Da Punta prosciutto a Porto Cesareo, ma anche Baia Verde sulla costa ionica, a Torre dell’Orso e la spiaggia degli Alimini, tutte mete che meritano assolutamente di essere visitate anche solo per trascorrere qualche giorno al mare.

5. Gustare le prelibatezze di Lecce

Non è assolutamente possibile lasciare la città di Lecce senza aver assaggiato le specialità culinarie del luogo. Sapori della terra e del mare che consentono la realizzazioni di straordinari piatti della trazione leccese. Tra i piatti da non lasciarsi sfuggire al palato il rustico leccese, due dischi di pasta sfoglia ripieni di mozzarella, prosciutto, mozzarella, pepe e noce moscata.

O anche la puccia, un pane dalla forma tonda piuttosto piccola che viene farcito con olive, e inoltre una varietà di tipologie di dolci tra cui sicuramente il più famoso è il pasticciotto leccese, che va mangiato rigorosamente caldo in una varietà di gusti.

Soggiornare a Lecce

Diverse sono le soluzioni per riuscire a dormire nella città di Lecce, dagli hotel ideali per le coppie, alle case vacanze prese d’assalto dalle famiglie per la maggiore comodità, e i bed and breakfast ideali per i giovanissimi turisti.

E sicuramente negli ultimi anni le cifre da dover investire per una vacanza in Salento sono decisamente aumentate rispetto a diversi anni fa, ma per riuscire a risparmiare basta scegliere i mesi meno estivi meno gettonati, che consentono di prenotare un bed and breakfast anche con soli 50€ a notte per due persone. La stessa città di Cattolica per un bed and breakfast (vedi b&b Cattolica) consente ai turisti di pernottare ad un prezzo di massimo 70€ a notte.

About admin

Leggi anche

Turismo in Puglia: come promuoverlo online

Il Turismo in Puglia La Puglia è il “tacco” dello stivale italiano, bagnato da ben …